Bonus Strumenti Musicali 2017: come funziona il Bonus Stradivari

Attenzione: i fondi per il Bonus Stradivari 2017 sono terminati. Non è possibile erogare ulteriori fondi

Attenzione: i fondi per il Bonus Stradivari 2017 sono terminati. Non è possibile erogare ulteriori fondi


Cosa è il bonus stradivari 2017

Il Bonus Stradivari 2017 è un bonus sull’acquisto di strumenti musicali, pensato per incentivare lo studio della musica in Italia. L’agevolazione è stata introdotta per la prima volta nel 2016, come un bonus una tantum che poteva raggiungere un importo massimo di 1.000 euro per l’acquisto di un nuovo strumento musicale.

Visto il successo incontrato dall’iniziativa, il Bonus Stradivari è stato rinnovato anche nel 2017. Nella nuova versione, il Bonus Strumenti Musicali ha cambiato le modalità di rimborso: adesso è possibile richiedere un contributo pari al 65% del costo del nuovo strumento musicale, fino a un massimo di 2.500 euro. Il restante 35% del costo dello strumento, o comunque la quota eccedente i 2.500 euro, è a carico del beneficiario del bonus.

Chi può accedere al bonus stradivari 2017

Una delle più importanti novità del Bonus Strumenti Musicali 2017 è l’ampliamento della platea dei beneficiari. Mentre il Bonus 2016 era rivolto solamente agli studenti dei conservatori di musica o degli istituti pareggiati, il rinnovo del 2017 ha incluso nuove categorie, tra cui i Licei Musicali e gli studenti dei corsi di strumento complementare. Ecco chi può beneficiare del Bonus Stradivari 2017:

  • Studenti dei Licei Musicali;
  • Studenti dei Corsi Preaccademici dei Conservatori, degli ISSM e di tutti gli enti abilitati a rilasciare i titoli AFAM (Alta Formazione Artistica e Musicale);
  • Studenti dei Corsi di Diploma di I e II livello dei Conservatori, degli ISSM e di tutti gli enti abilitati a rilasciare i titoli AFAM (Alta Formazione Artistica e Musicale);
  • Studenti dei Corsi del vecchio ordinamento dei Conservatori, degli ISSM e di tutti gli enti abilitati a rilasciare i titoli AFAM (Alta Formazione Artistica e Musicale);
  • Studenti dei corsi di strumento complementare dei Conservatori, degli ISSM e di tutti gli enti abilitati a rilasciare i titoli AFAM (Alta Formazione Artistica e Musicale).
Al contrario, non è possibile usufruire del Bonus Stradivari 2017 in questi casi:
  • Per tutti coloro che ne hanno usufruito nel 2016;
  • Per gli studenti di canto, di composizione o di direzione orchestrale;
  • Per l’acquisto di software di musica elettronica o di impianti di amplificazione.
Una nota interessante è che il Bonus consente di acquistare lo strumento online.

Come richiedere il Bonus Stradivari 2017

Se appartieni a una delle categorie che possono beneficiare del Bonus Strumenti Musicali 2017, puoi seguire questi semplici passaggi per ordinare lo strumento usufruendo del bonus:

  1. Richiedi un certificato d’iscrizione non ripetibile al tuo ente scolastico, che contenga: il tuo nome, cognome, codice fiscale, corso di iscrizione, anno di frequenza e lo strumento musicale attinente al corso di studi; il certificato dovrà essere emesso in duplice copia: una per te, e una per l’ente emittente, che dovrà conservarla.
  2. Consegnaci il certificato al momento dell’acquisto: potrai usufruire del Bonus immediatamente, sotto forma di sconto sul prezzo. Il venditore recupererà poi la cifra anticipata sotto forma di credito d’imposta.
  3. Conserva una copia del certificato dopo l’acquisto, oltre la fattura o lo scontrino di vendita, in caso di eventuali accertamenti da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Una piccola nota a margine: per richiedere il Bonus Stradivari è ancora necessario attendere l’emanazione del decreto attuativo da parte dell’Agenzia delle Entrate, che avverrà entro gli ultimi giorni di gennaio o i primi di febbraio 2017. Alcuni dei migliori venditori, tuttavia, danno già la possibilità di preordinare lo strumento oggetto del Bonus: vediamo come.

Come preordinare il Bonus Stradivari 2017

Dampi è uno dei rivenditori che garantisce la possibilità di preordinare lo strumento che beneficia del Bonus Stradivari 2017. In questo modo, non dovrai fare altro che attendere il decreto attuativo per pagare lo strumento e ritirarlo, usufruendo dello sconto.
I FONDI SONO TERMINATI PER L'ANNO 2017 - NON E' POSSIBILE EROGARE NESSUN BONUS STRADIVARI

Se ti servono ulteriori informazioni, non esitare a contattarci per qualunque dubbio o domanda!